innovare l’azienda diventa un (video)gioco

L’ambiente di lavoro digitale al centro dell’incontro con i responsabili IT delle aziende emiliane nella prima tappa del Workplace Challenge.

Le aziende non si fermano mai neanche davanti alla frase “Game Over”. È stata questa la reazione dei responsabili dei sistemi informatici delle imprese emiliane di oltre 40 aziende che, mano ai pulsanti, hanno giocato con noi il 26 settembre al primo videogame esperienziale sulla vita in ufficio.

I responsabili IT delle aziende emiliane sono stati ospiti di Elmec presso lo storico archivio videoludico della Cineteca di Bologna, indossando per un giorno i panni di un “IT manager” digitale alle prese con i problemi quotidiani di un ambiente di lavoro: le stampanti non funzionano, serve un nuovo pc configurato con la rete aziendale, le licenze software non sono in regola alla vigilia di un controllo.

Il Workplace è un luogo insidioso? Partecipa ai nostri workshop a Torino e Brescia

Scopri di più

A Pesaro arriva il Workplace Challenge di Elmec

Quinta tappa per #ufficidaincubo di Elmec, dove è stato presentato The Workplace Challenge: un videogioco che aiuta ad affrontare e risolvere in maniera innovativa le problematiche IT della gestione delle postazioni di lavoro in azienda.

Dalla risoluzione di problemi hardware al rinnovo delle licenze dei software, alcuni responsabili IT delle aziende della provincia di Pesaro hanno imparato ad affrontare sfide e opportunità introdotte in azienda dall’innovazione digitale, con un occhio di riguardo a tematiche di attualità come l’adeguamento alla GDPR, lo smart working e la sicurezza informatica.

Per i responsabili IT dell’Emilia Romagna la disponibilità del servizio e il funzionamento dei pc è la maggiore priorità (60,7%), seguita dalla sicurezza (39,3%).

#ufficidaincubo: un tour sul digital Workplace

Il videogioco

Decine di imprenditori divisi in squadre hanno preso parte al videogioco calandosi nei panni di un “IT manager” virtuale alle prese con i problemi quotidiani di un ambiente di lavoro: le stampanti non funzionano, serve un nuovo pc configurato con la rete aziendale, le licenze software non sono in regola alla vigilia di un controllo. Questo è lo scenario raccontato nel videogioco, che consiste nell’aiutare Salvo, l’IT manager, a mantenere alto il livello di soddisfazione degli utenti garantendo allo stesso tempo standard di sicurezza e controllo elevati.

I responsabili IT delle aziende coinvolte hanno, così, potuto misurarsi con soluzioni innovative per le postazioni di lavoro in questa fase di cambiamento importante, anche per effetto degli incentivi previsti dal piano Calenda per l’industria 4.0.: da sistemi di monitoraggio e automation che praticamente azzerano il rischio di guasti improvvisi, alla gestione efficace delle piattaforme software in cloud.

Non sono pochi, infatti, gli imprenditori che già hanno investito in soluzioni IT per la gestione del posto di lavoro. Per il 61% degli intervistati, infatti, il budget dedicato all’IT nell’ultimo anno è aumentato mentre per l’11% è diminuito e per il 28% è rimasto invariato.

L’ambiente di lavoro è in continua evoluzione: grazie alla tecnologia si affermano nuove modalità di collaborazione tra i dipendenti, come lo smart working.

Tuttavia, il 50% degli intervistati dichiara di non conoscere i confini della norma che da oltre un anno regola il lavoro agile anche se ha già attuato o sta per attuare progetti di smart working, e il 33% non si sente ancora pronto a gestire i cambiamenti che porterà la nuova legge.

Il 33% delle aziende non si sente ancora pronto a gestire lo smart working

Oltre all’ambiente di lavoro, cambiano gli equilibri tra le diverse divisioni aziendali, come il marketing, le risorse umane o il finance che investono budget sempre più consistenti nelle dotazioni tecnologiche come nei servizi: il 61% di questi interlocutori dichiara che nell’ultimo anno ha effettuato delle spese tecnologiche che non riguardano direttamente il dipartimento IT ma il dipartimento marketing. Una cifra in linea con trend globali che stimano che la spesa destinata alle nuove tecnologie raggiungerà il 50% della spesa entro il 2020.

Il tour sul digital workplace di elmec a pesaro

 

La nuova sfida per gli IT manager è di rispondere a queste nuove esigenze riuscendo allo stesso tempo ad ottimizzare i costi e a garantire la sicurezza di tutte le postazioni di lavoro.

La gestione dei pc in azienda, come quella del software, non è solo un grattacapo per l’IT manager, ma può costituire anche un’opportunità, se supportata dalla giusta strategia: migliorare l’utilizzo delle licenze software permette la “riduzione fino al 30% della spesa sugli applicativi già a partire dal primo anno”.

Durante l’incontro si è parlato anche delle policy che riguardano le postazioni di lavoro e che permettono una gestione dei dati conforme al nuovo regolamento europeo (GDPR). Un aspetto da considerare se si pensa che entro il 2018 le aziende che non si adegueranno potrebbero incorrere in multe fino a 10 milioni di euro.

La gestione dei pc in azienda, come quella del software, non sono solo un grattacapo per l’IT manager, ma possono costituire anche un’opportunità, se supportate dalla giusta strategia: ottimizzare l’utilizzo delle licenze software, ad esempio, permette la “riduzione fino al 30% della spesa sugli applicativi già a partire dal primo anno”.